A suo modo sciamano

Insegna a stare con alle spalle l’anfiteatro dei monti e di fronte a sé lo sbocco della valle: si componga quindi su un rialzo una figurazione dei tre monti, in alto l’essere, in basso il non essere, in mezzo l’ intercapedine dove uomini e dèi possono entrare in contatto. Sì esplori astrologicamente il momento, si impari a lanciare i distinti tipi di ululato  (della tigre minacciosa, dei vari rapaci, dei pappagalli), questo svariato ululìo apporterà forza magica. Il male si incarna nella cipolla e nell’aglio, il cui fetore stoma gli dei, affievolisce i sensi e imbroglia l’intelletto.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s