Giallo

la strada è lunga e gialla

la notte è lunga e gialla

il cielo è lungo e giallo

la mia musica è lunga e gialla

il cosmo nella sua totalità

è pietoso

la vita è lunga e gialla

per fortuna lei aveva solo due occhi cosi’ non ha potuto vedere anche il cielo e confrontarlo a me

per fortuna due soli cosi’ non ha visto che oltre, più in fondo,ai miei slanci itineranti c’era il più misero e nero fra i miserabilI

ma se penso che tu

hai la vergogna dipinta in bocca

i polpacci consumati or ora

il fuoco nelle vene bagnate

lame di occhi affilati

lame d’oriente

il tradimento nell’intenzione

il corpo vano

scelgo ugualmente te

per fortuna che non ha visto questo fragile mondo andare in frantumi e sgretolarsi in balia di mille guerre nascoste

per fortuna che io avevo due occhi soli e non ho percepito i suoi cento occhi che tutto vedevano vigili e piangenti

la vita è lunga e gialla

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s