Incidente in Danimarca

qui ancora basterà sopportare

fin quando ho le gambe e un vestito

chiamo tutto intero

la franchezza di un segno conosciuto ricucito

vivere insomma bisogna mobili terrestri

col collo girato puntare

puntare col dito Manila

e il cielo bianco e il bollo

sul cofano della Pegeaut di Luca

ferito in grembo l’omino scorreggia

laggiù in fondo alla piazza albeggia

veloci le mani veloci gli sputi

non stona guardarlo riflesso sul vetro

del bar

ma che mi porti almeno acqua minerale

c’è bisogno di acqua minerale

un sorso di acqua minerale

no no no no no no no…

Paolino resta di stucco quando?

quando tutto d’intorno

in questo paese si sente gracchiare una radio

ha i polpacci sporchi anche lui

sporchi e ingrassati

ma cosa c’è venuto a fare qui in Danimarca?

e anch’io son corso fin qui

e cosa son venuto a fare?

nella demenza

con la demenza d’un cane pastore  

 

 

   

 

 

 

STEFANO AMEN

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s